I balconi sul canalazzo

Commedia in due atti da "El fnèster davanti" di Alfredo Testoni (1927)

 

Scena iniziale a casa Cornetti."I balconi sul canalazzo" rappresentano per la “Benvenuto Cellini” una commedia storica, avendo que­sta segnato tutte le fasi dell'attività artistica del gruppo.

 La com­pagnia riprese l'attività teatrale dopo la guerra proprio con questo testo. 

Interpreti di spicco della commedia furono Benvenuto Cellini nella comicis­sima parte di Don Alessio e Gastone Mattiello nel ruolo del cameriere Casimiro, non da ultimi si ricordano l'apporto e il sapiente adattamento linguistico di Gianni Cavalieri.

Gli zii Matilde e Dionisio.

 

 Nel 1969, anno in cui la compagnia si ricostituì in seguito alla morte di Benvenuto Cellini, fu naturale ricominciare proprio con questa commedia, ormai nel san­gue dei “vecchi” del gruppo e ottima palestra teatrale per le nuove entrate.

Rimase in repertorio per molti lustri presentando, nei ruoli chiave, molti degli interpreti di esordio.

 

 

Con l'ultima ed attuale riedizione, con una generazione quasi interamente rinnovata di attori e con una bisaccia piena di esperienze teatrali eterogenee, intendiamo rendere omaggio ai padri fondatori della Compagnia.

 

 

Trama:

Bepi Cornetti, da poco trasferitosi in un palazzo sul Canalgrande, aspira ad un lasciapassare per entrare nell’alta società.

Don Ulisse  e Don Alessio.

 Per ottenere il “titolo”, scarica le spese sul fratello, grezzo ma genero­so, promette una delle figlie (non importa quale) a un vec­chio conte e si prepara, in occasione di una importante solennità religiosa, a ospitare un alto prelato in casa.

Ma le figlie hanno i loro spasimanti e uno di essi, Giorgio, fa in modo che il prelato-ospite sia il proprio zio vescovo. 

"Semo boni anca de scampare insieme!"

 

 

Completano il quadro, un prete di campagna, simpatico e pasticcione arrivato quasi per caso ma che diventa suo malgrado il perno di tutti gli intrighi famigliari, e una gaia vedovella, amica di famiglia, che provoca la gelosia delle donne di casa.

 

 

Un continuo susseguirsi di battute e situazioni comiche fa trascorrere un’ora e mezza di autentico divertimento.

  

 

 

Personaggi e Interpreti:

 Bepi Cornetti, il padre  Giuliano Polato
 Gigia, la madre  Monica Sichel
 Berta, la figlia maggiore

 Beatrice Mattiello

 Nicole Basile

 Renata, la figlia minore  Marta Marcato
 Teresina, la cameriera 

 Emanuela Frison

 Erika Vianello

 Tappezziere  Francesco Volpe
 Redegonda, sorella di Bepi  Maria Luisa Callegaro
 Dionisio Cornetti, fratello di Bepi
 Virgilio Mattiello
 Matilde, moglie di Dionisio
 Isabella Trevisi
 Don Alessio Giampietro Callegaro
 Edvige Tosti  Elisa Barzon
 Casimiro, camerier omnibus  Guido Marcato
 Vescovo Don Ulisse Bonetti  Luca Zanon
 conte Bartolomasi  Valeriano Lessio
 Giorgio Catelli, pretendente di Berta  Leonardo Mattiello
 Alberto Terni, pretendente di Renata  Mattia Schiavo

 

Note sullo spettacolo:

Regia di Virgilio Mattiello.

Durata dello spettacolo: 1h e 40' c.ca diviso in due atti con pausa di 10'.

Ai seguenti link potrete trovare brevi filmati dello spettacolo, nell'edizione del 1994:

Primo Video

Secondo Video